Licata, Mantia: " Domani si decidono le sorti della città, Cambiano ha fallito"

Il 9 agosto, si decideranno le sorti della nostra città. Si voterà la mozione di sfiducia al sindaco. Questo consiglio comunale che spesso si è dimostrato inappropriato, con i dovuti distinguo laddove ci sono, al suo ruolo avrà La possibilità di dare un colpo di coda al proprio mandato.Serviranno 20 voti per chiudere una delle pagine peggiori di questo paese. La sindacatura Cambiano è stata fallimentare sotto ogni punto di vista, tralasciando i personalismi, e le vergogne anche sul piano nazionale, ci basta trattare Il tema dell'acqua, il sindaco cambiano ha scaricato ogni responsabilità su questa tematica all'ati idrico dimenticandosi però, di essere presente nel direttivo dell'assemblea dei 42 sindaci che hanno il potere di sciogliere il contratto con Girgenti Acque, dopo il passaggio da ATO ad ATI con l'integrazione dei comuni che non hanno ceduto la rete idrica al gestore unico. Il signor sindaco non si è nemmeno mai presentato ad una riunione dell'ati dimostrando che forse i rapporti con Girgenti acque non gli dispiacciono poi troppo.Altro tema: I rifiuti, Licata ha speso 850 mila euro in più per la raccolta dei rifiuti rispetto alla precedente amministrazione ed ancora non si è riusciti ad avviare la raccolta differenziata, insomma tutto cambia solo per peggiorare. Curiose alcune gestioni di appalti che ci lasciano più di Un dubbio sulla trasparenza di cui Cambiano si riempiva la bocca in campagna elettorale. Tragicomico è stato vedere cambiare per tre volte la giunta con modi molto goffi e da apprendista politicante. Dall'assessore con la A maiuscola dimesso appena qualche settimana dopo l'insediamento al tira e molla con l'ex assessore Ripellino fino alle dimissioni di Scozzari dopo appena sei giorni per incompatibilità. E poi , una cosa molto particolare è stata quella di cercare di disseminare responsabilità ed incarichi a consulenti esterni che si trovano a gestire ingenti somme di denaro. Ci fermiamo qua ma potremmo andare oltre, facciamo però un appello alla cittadinanza invitandola a partecipare al Consiglio comunale. I cittadini devono essere consapevoli di quali forze politiche sostengono questo sindaco, devono guardare negli occhi i consiglieri e scongiurare ulteriori tradimenti dopo quello già annunciato dal PD. Il nostro compito come al solito sará quello di esprimere la voce di chi non ha una voce contro chi continua a gestire la cosa pubblica per i propri interessi.

Gianluca Mantia