Deposito cauzionale non dovuto, Girgenti Acque rimborsa i licatesi

Di il 09/04/2018

La nota della sezione locale di Cittadinanzattiva con la quale viene reso noto che Girgenti Acque rimborserà ai licatesi il canone di depurazione.

Ci fa piacere comunicare che, dopo un impegno portato avanti per oltre tre anni dallo scrivente Movimento, sia a livello Territoriale che Regionale, abbiamo ottenuto che l’ Ati Idrico iniziasse l’ iter per il rimborso del Deposito Cauzionale che in maniera non dovuta era stato addebitato, a suo tempo, sulle bollette degli utenti di Licata. Il Gestore Unico era stato autorizzato con due successive delibere dalla AEEGSI, nel 2013, la n° 86/2013/R/IDR e la 643/2013/R/IDR, l’ Autorità Nazionale, ad addebitare sulle bollette degli utenti questo ulteriore costo e così è stato. Ma l’ Ati idrico non ha verificato, a suo tempo, che i cittadini/utenti di Licata avevano già pagato negli anni 1998 e 1999 e successivi, questo balzello al precedente Gestore e così facendo li si stava sottoponendo ad un doppio pagamento. Abbiamo iniziato un lungo braccio di ferro con il vecchio Gestore per avere i tabulati riportanti le utenze, gli ammontare e la data di pagamento ed in questo modo stiamo ottenendo il rimborso, commutato in euro, salvo conguagli. L’ ammontare per il 1998 , quando ancora era in vigore la vecchia lira è pari a 24.997.530 lire e per il 1999 è pari a 27.168.470. I cittadini utenti di Licata non dovranno compilare nessun modulo, non dovranno redigere nessuna domanda di rimborso, non dovranno fare nessuna richiesta a nessuno. Sarà autonomamente il Gestore Unico che provvederà dopo gli opportuni controlli a riversare in bolletta, a scomputo, quanto versato da ognuno a suo tempo. Sarà nostra cura tenere informata la cittadinanza quando questo provvedimento troverà pratica attuazione.

Maria Grazia Cimino

Salvatore Licata 


Radio Azzurra

FM 106 AG-CL-EN

Current track
TITLE
ARTIST

Background