Circolo cittadino del Partito democratico, si è dimesso il segretario Ingiaimo

Di il 22/11/2017

Ieri sera si è svolta l’assemblea del circolo Pd di Licata per fare l’analisi del voto. Il Segretario al termine della sua relazione, di cui si pubblica uno stralcio, ha rassegnato le proprie dimissioni.

“…Abbiamo ottenuto il 4,28%, un risultato deludente come conseguenza di diversi fattori: Il giudizio negativo generalizzato sul governo Crocetta, nonostante gli sforzi di questo circolo e i risultati ottenuti per esempio sul tema degli agricoltori colpiti dalla tromba d’aria; la divisione a sinistra con Mdp; l’assenza di un candidato locale e la evidente polarizzazione verso il candidato Carmelo Pullara. Nell’epoca in cui viene meno l’appartenenza, qui è prevalsa soprattutto l’idea del licatese a Palermo, a prescindere dal colore politico.

Adesso per il Pd serve una nuova ripartenza, nuova energia e siccome prima viene il partito e poi le persone (lo dico per Renzi a maggior ragione vale per me) penso che il contributo maggiore che in questo momento posso dare è quello di fare un passo indietro, di passare la mano.  Del resto il mio mandato, se non ci fossero state le elezioni regionali, sarebbe già scaduto il 27 ottobre. Il Pd nazionale ha prorogato lo svolgimento dei congressi in Sicilia a dopo le elezioni politiche e cioè alla prossima primavera, ma a quel punto a Licata saremo nel pieno della campagna elettorale per le amministrative e sarebbe impossibile celebrare il congresso cittadino.

Pertanto mi sembra corretto e responsabile, per consentire una maggiore partecipazione, per superare le contrapposizioni interne, rassegnare adesso le mie dimissioni e lasciare che ad impostare la campagna elettorale siano altri, in modo che il partito sia messo in condizione di affrontare la nuova stagione nel migliore dei modi possibili.  Io rimango un dirigente di questo partito, almeno finché mi ritroverò nelle posizioni di Gianni Cuperlo ed Andrea Orlando e darò il mio contributo tutte le volte che potrò.

Personalmente ringrazio chi mi ha sostenuto in questi lunghi e difficili 4 anni ed anche chi non lo ha fatto, perché è stato un potente stimolo a fare sempre di più.

Lascio un partito con un forte protagonismo nella vita politica locale, un protagonismo che ci ha visti impegnati e partecipi con le nostre posizioni su tutti i temi che hanno coinvolto la città, un partito di gente per bene che non è stato contaminato dal malaffare che pure c’è in questa città, un partito con un’ottima classe dirigente, un partito che pur essendo minoritario ha saputo esercitare, in alcuni momenti, una funzione di guida.

Voglio, infine, ringraziare gli ex consiglieri comunali per la collaborazione indefessa, per l’impegno e la passione mostrata, ma soprattutto per avermi sopportato in questi anni difficili.

Dirigere questo partito è stata una esperienza di vita importante che non dimenticherò mai.

Buon lavoro e Avanti!

Massimo Ingiaimo


Radio Azzurra

FM 106 AG-CL-EN

Current track
TITLE
ARTIST

Background